tel: 0575/637235


scarica l’app e scopri
i percorsi del
parco archeologico

Il parco archeologico di Cortona ti aspetta con 20 percorsi circa per scoprire il territorio e tutte le sue ricchezze, natura, cultura, e storia, trekking e percorsi enogastronomici e paleontologici. Combina le tue esigenze e curiosità con gli itinerari del MAEC PARCO.

Visita

Visita il Parco Archeologico a piedi o in bici percorrendo itinerari storico-culturali e ambientali di grande pregio.

Scarica

Scarica l’App “MAECparco” per avere sempre con te tutte le informazioni sui sentieri e i beni storico-culturali e naturalistici

Noleggia

Noleggia gratuitamente
la tua bici elettrica presso l’InfoPoint in località Sodo di Cortona

3D

Approfondisci al MAEC,
con le tecniche 3D, i temi del trattati nell’app del Parco Archeologico

Il Progetto

Il territorio e la città di Cortona uniscono ai valori ambientali e naturali del paesaggio toscano un complesso di monumenti archeologici distribuiti “a macchia di leopardo” sul territorio che abbracciano il periodo etrusco e quello romano. Con il progetto Sentieri trekking-ciclabili del MAEC parco abbiamo voluto unire in un'unica rete tutti i percorsi del Comune di Cortona accessibili in bici e a piedi, per valorizzare e leggere in maniera unitaria tutti i monumenti storici e archeologici, insieme agli itinerari, agli ambienti e ai contesti in cui sono inseriti.

Il Parco

All’interno di Cortona si possono apprezzare i resti della città nel periodo etrusco con le principali opere costituite dalle poderose mura, dalla porta bifora, e da una serie di strutture sotterranee (l’arco a volta di palazzo Cerulli Diligenti, la volta a botte di via Guelfa, il muro etrusco di palazzo Casali); del periodo romano si possono osservare resti dell’acquedotto costituito da condutture in cocciopesto presso porta Montanina e dalla cisterna dei “Bagni di Bacco” accanto alla chiesa di S. Antonio. All’esterno dominano la pianura i “meloni”, tumuli etruschi di età arcaica, uno ubicato a Camucia e due presso la località Sodo. Tra questi spicca il tumulo II del Sodo, con la spettacolare gradinata-terrazza decorata da gruppi scultorei ed elementi architettonici di stile orientalizzante. Sulla fascia pedecollinare, tra oliveti di rara bellezza, si possono visitare la tanella di Pitagora, celebre monumento noto ai viaggiatori fin dal 1500, la tanella Angori e la tomba di Mezzavia. Al di sopra di tale area, nella montagna cortonese, è stato di recente recuperato un fitto reticolo di strade basolate di periodo romano. Sul versante prospiciente il lago Trasimeno sono i notevoli resti della villa tardo repubblicana e imperiale di Ossaia. Tutte le emergenze sono descritte all’interno del MAEC, indicate da apposita segnaletica stradale e di dettaglio sul posto e possono essere raggiunte in macchina o attraverso percorsi trekking. Tutti i monumenti, distanti tra loro anche alcuni chilometri, sono ampiamente descritti all'interno del MAEC (www.cortonamaec.org) che funge anche da centro di documentazione del parco archeologico e punto erogatore dei servizi di accoglienza, di orientamento e di smistamento dei visitatori.

Scopri il percorso più adatto a te

Mi chiamo Ho , peso kg e sono alto cm. Mi piace . Ho un rapporto con lo sport

La Mappa dettagliata dei percorsi

Clicca qua per scaricare la mappa in formato PDF

Clicca qua per scaricare la locandina in formato PDF

Infopoint Sodo

(aperto solo su prenotazione)

 

per il tour delle tombe e noleggio gratuito delle biciclette
è necessario prenotare ai seguenti contatti: prenotazioni@cortonamaec.org

Tel: 0575 637235

 

Noleggio Audioguide
Per info scrivere a:
maec.cortona@gmail.com
www.cortonamaec.org